Google Play Store fa un pò di pulizie

Google sente aria di primavera e decide di fare un po’ di pulizia

rimuovendo qualcosa come 60.000 app. Il motivo principale è sconosciuto, tuttavia è possibile immaginare che questa operazione sia stata effettuata proprio per l’avvento del nuovo Google Play Store 4.0 nei prossimi mesi. 

       

Google Play Store

Le applicazioni eliminate sono per lo più quelle contenenti malware e spam ma sono state rimosse anche applicazioni riguardanti la gestione o creazione di suonerie mp3, per colpa di sviluppatori ritenuti non troppo affidabili.
L’analisi delle app avviene in modo diverso da Apple: mentre la società di Cupertino, grazie ad un team specializzato procede all’analisi prima della pubblicazione, Big G esegue i controlli dopo, sfruttando lo stesso metodo utilizzato nel suo motore di ricerca, proprio per il rilevamento di siti contenenti virus e malware.
Sicuramente queste pulizie non possono far altro che giovare al sistema operativo di Google, tacciato molte volte di alta vulnerabilità, un tentativo sicuramente apprezzabile per aumentare la qualità dei prodotti presenti nel Google Play Store e diminuire il rischio di incorrere in applicazioni ingannevoli che possano danneggiare il proprio dispositivo.

Nei prossimi giorni ci saranno novità circa il nuovo market che cambierà profondamente la veste grafica, il Google Play Store 4.0.